News

Posizione della Società Italiana di Fisica sull'abilitazione degli insegnanti attraverso il Tirocinio Formativo Attivo

News del 30/05/2012

La Commissione Didattica Permanente (CDP) della Società Italiana di Fisica (SIF) ritiene che la attivazione del Tirocinio Formativo Attivo (TFA), sulla base del DM n. 249 (10 settembre 2010), possa fornire un percorso qualificato per la formazione dei nuovi insegnanti che tenga conto di adeguati criteri di merito e sia commisurato alle reali prospettive di assunzione degli abilitati.

La CDP, invece, vuol fare presente la propria contrarietà alla creazione di un canale parallelo di abilitazione, con accesso privo di qualunque tipo di selezione, per chi, privo di abilitazione, abbia già svolto dei periodi di supplenza. Infatti, questo secondo canale comprenderebbe un numero di abilitandi di gran lunga superiore al primo, per il quale sono stati assegnati 20.000 posti TFA. Di conseguenza, da un lato scomparirebbero gli effetti della programmazione che ha portato alla valutazione dei 20.000 posti assegnati al primo canale, dall'altro non darebbe le necessarie garanzie di preparazione disciplinari degli abilitandi.

Pertanto, la CDP chiede la rapida attuazione dei rigorosi percorsi formativi previsti dal DM 249 per la formazione degli insegnanti della scuola secondaria, attraverso la definizione del percorso ordinario [Laurea Magistrale + TFA] stabile e a numero programmato, per evitare il moltiplicarsi di reclutamenti alternativi e di emergenza. Chiede inoltre, che nella attuazione delle norme transitorie, qualunque percorso di TFA preveda un esame di ammissione al fine di salvaguardare la preparazione dei futuri docenti ed una programmazione che non continui a formare delle lunghe liste di attesa.